Dettagli dell’incontro

Data:   22 - 23 Mag 2017

Indirizzo: Plaza Santa Maria Soledad Torres 2 - Madrid


Madrid – Resoconto dei lavori 

22/23 maggio 2017

1. Così come da o.d.g. è stata presentata in apertura la Desk Research sulle normative che regolamentano la presenza immigrata nei differenti paesi coinvolti dal Progetto. La discussione ha permesso di acquisire alcune indicazioni per completarne i contenuti ed in particolare per introdurre una più netta distinzione tra normative riferite ai migranti cosiddetti economici e quelle relative a rifugiati o richiedenti asilo.
2.Si è successivamente discusso del sistema di welfare garantito ai differenti segmenti della popolazione immigrata ed in particolare dell’aspetto fondamentale dell’inserimento nel mercato del lavoro. E’ emerso dalla discussione un quadro molto articolato quanto a garanzie e livelli di assistenza, all’interno del quale tuttavia è stato possibile individuare un percorso comune in tutti i paesi che comprende, sia pure con tempi e modalità differenti: l’insegnamento della lingua, percorsi di professionalizzazione, corsi di orientamento socioculturale e supporto all’inserimento vero e proprio nel mercato del lavoro.

Sul piano generale è stato valutato che tale percorso, anche nella situazione ottimale di alcuni dei paesi di riferimento, ha una durata di almeno cinque anni, durata valutata come troppo lunga: demotivante per gli immigrati, costosa per la società di accoglienza. Si è discusso delle possibilità di accelerarne i tempi, in particolare per attivare, nell’arco di tempo più breve possibile, l’effettivo inserimento lavorativo e, di conseguenza, per evitare l’insorgere di oggettive condizioni o soggettive percezioni di marginalità rispetto al contesto economico del paese di accoglienza, in netto contrasto con un effettivo processo di integrazione.

Per continuare la riflessione su quanto emerso a Napoli, si approfondirà a Madrid l’analisi dei processi di integrazione della popolazione immigrata nei paesi coinvolti nel progetto, iniziando da alcuni fattori chiave: lavoro e scuola/formazione.

Questo dovrebbe permettere di cominciare a delineare un quadro dei percorsi attivati, dei risultati ottenuti, delle criticità o lacune esistenti. Nei successivi incontri si potrà completare l’analisi di altri significativi fattori delle politiche di welfare.

Sempre in coerenza con quanto discusso a Napoli, si avvierà la riflessione sulla necessità di attivare formats di dialogo con le associazioni di immigrati finalizzato a coinvolgerle come co-produttrici del sistema di welfare. Per questo, Matthias Shulze-Boeing darà un input sul concetto di co-produzione e presenterà per un approfondimento la Pratica sviluppata ad Offenbach per elaborare un Modello di partenariato per attivare politiche locali di welfare inclusive e partecipate.

Si tratterà ovviamente di una prima discussione che si potrà sviluppare nel corso dei successivi incontri, ma che tuttavia comincerà a fornire elementi concreti sulle modalità di una efficace interrelazione/comunicazione che indirizzi in modo condiviso le politiche locali di welfare….

Full Tex

 

***

Programma del Incontro



Condividi su: